L’erba ha così poco da fare

Federico Zandomeneghi, Il filo d'erba (Le repos: jeune fille aux fleurs) , (1884-1894)

Federico Zandomeneghi, Il filo d'erba (Le repos: jeune fille aux fleurs) , (1884-1894)

L’Erba ha così poco da fare –
Una Sfera di semplice Verde –
Con solo Farfalle da covare
E Api da intrattenere –
E agitarsi tutto il giorno alle amabili Melodie
Che le Brezze portano con sé –
E tenere la Luce del Sole in grembo
E inchinarsi ad ogni cosa –
E infilare Gocce di Rugiada, tutta le notte, come Perle –
E farsi così fine
Che una Duchessa sarebbe troppo comune
Per degnarla di uno sguardo –
E anche quando muore – trapassare
In Odori così divini –
Come Umili spezie, che giacciono nel sonno –
O Nardi indiani, morenti –
E poi, in Sovrani Fienili dimorare –
E sognare i Giorni lontani,
L’Erba ha così poco da fare
Che vorrei essere Fieno –

Emily Dickinson

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Emily Dickinson, poesie. Contrassegna il permalink.

Una risposta a L’erba ha così poco da fare

  1. ciclaminootto ha detto:

    hai ragione giulia è bellissima. Ciao 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...